Storpia solitudine

Ruggisce lontana
mia solitudine storpia
Lontani i dì grati
alla speranza.
Abbandonate torri nere
sono or casa, giaciglio
cuscino di ogni rinuncia
Ma di sì dolce tristezza
il cor si bea, nebbia
culla silente mi abbraccia
veli di parole fuggono
non voglio udir altre bugie.

@ orofiorentino

incipit dal sonetto di Vittorio Alfieri ” Tacito orror di solitaria selva ”

Annunci

Piove ruggine

Piove dal cielo ruggine
l’incandescente ferro
di tutte le battaglie
Soldati muoiono, muoiono
dolorosamente giovani
Le loro madri piangono
lacrime di piombo…
perchè, perchè la guerra?
Intanto…c’è un dio che ride
sulle tovaglie di damasco…

@ Orofiorentino

Incipit…“C’è un dio che ride sulle tovaglie di damasco…
tratto dalla poesia il Male di Arthur Rimbaud

Rendi grazia…


…profumi l’aria come una sera tempestosa…
rendi grazia al cuore stordito
rendi unico l’attimo tra sogno e morte
mentre la mano ferita
lascerà fuggir le stelle.

@ orofiorentino

“…profumi l’aria come una sera tempestosa… tratto dalla poesia Inno alla bellezza di Charles Baudelaire

Rovine

“….nella mia notte fonda ha portato il chiarore”
La certezza che saprò
vivere senza di te.
Libera di esistere
sulle mie rovine
aspettando lo spuntare
di un nuovo inutile
scontato sorriso.

@ Orofiorentino

Incipit…“….nella mia notte fonda ha portato il chiarore” tratto dalla poesia Poichè l’alba si accende di Paul Verlaine

Strana creatura

“E’ una curiosa creatura il passato”
se n’e andato
lasciando orme d’acqua
nei ricordi
Orme che tornano sempre
quando il cuore crede
di aver dimenticato

@ Orofiorentino

Incipit…“E’ una curiosa creatura il passato”

Singhiozzi autunnali

I lunghi singhiozzi
dei violini autunnali
feriscono il mio cuore…
Questi versi rimbalzano
nella mente come canto
gregoriano intristito
nella navata di una chiesa.
Quei singhiozzi sono
lacrime di rame tagliato
strappano sogni tessuti
sul nulla strano e struggente
che fa di me un continuo
ondulante ponte
che conosce solo abissi

@ orofiorentino

Incipit…I singhiozzi lunghi dei violini d’autunno  feriscono il mio cuore
di Paul verlaine

Immagine web – Deviantart.net