All’improvviso


Come un rosario di pietra si sgranano i giorni del dolore umano. Scivolando tra dita adunche le decine: sciolgono un’ infinita preghiera di pace. Spine feriscono il roseto del cuore. Stille di sangue cadono nel viale della vita dove già le cesoie del destino hanno ucciso speranze. Quelle speranze che avevano il profumo dell’impossibile e che imbiancano i capelli all’improvviso

Incipit da..Umberto Saba,

dalla poesia Squadre paesane.

@ Orofiorentino

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...