Racconto d’autunno



Le foglie rosse d’autunno volevano andare a ballare di nascosto dai loro alberi. Si misero d’accordo con il vento. La sera a notte alta: quando ormai il tepore era uscito con il sole… lui arrivò. Erano pronte: una ad una scapparono…lentamente senza far rumore. Il vento però si era dimenticato di dire che: una volta staccate non potevano tornare al loro albero. Così dopo una notte di follia fu la fine. All’alba gli alberi scoprirono l’inganno, piansero calde lacrime rabbrividendo ma poi uno di loro disse: “ Basta, è inutile. Ora l’inverno ci attende, dormiremo tranquilli… loro torneranno a Primavera” . Un grande sbadiglio vibrò nel bosco. Poco dopo la quercia già russava!

@ orofiorentino

Immagine da…ilpoetamaledetto.myblog.it

7 commenti su “Racconto d’autunno

  1. orofiorentino scrive:

    DA LANOSTRACOMMEDIAJALESH2

    jalesh ha detto:

    20 ottobre 2015 alle 20:33 (Modifica)

    Fervida immaginazione racconto bellissimo quasi una favola con un ottimo inserimento delle 5 parole proposte. Complimenti bravissima

  2. donato scrive:

    Una storia molto originale!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...