Le scale di casa

20150208_122228

Le scale di casa
La prospettiva a scendere o salire
Quale sarà la giusta direzione?
Parole e pensieri nascosti
Su gli scaffali della cantina
O sorrisi ipocriti inventati
Per entrare nel quotidiano?
Ambigua scelta, forse incompresa
Troppo scontata…già troppo vista
Già troppe volte vissuta.

@ Orofiorentino

Foto personale di @ Orofiorentino

Capire

Collaborazione Fotografica con Kalosf

illuminare

Illuminare l’anima
Con un soffio di luce
Capire l’immenso

@ Orofiorentino

Grazie Kalosf per avermi ispirato con la tua meravigliosa fotografia

La vecchia barca

In porto: una vecchia barca mi aspetta. Vuole riprendere il mare. Quel mare profondo per cui è nata. La guardo e capisco che abbiamo in comune il bisogno di partire. Non posso restare lontano da te più a lungo…mi manchi come a lei manca l’onda. Sei il mio orizzonte…ovunque tu sia ti ritroverò. Lascio l’ormeggio, dolcemente la barca prende il largo…in un viaggio pieno d’amore e nostalgia

@ orofiorentino

incipit:” Non posso restare lontano da te più a lungo…”

Immagine da…etsystatic.com

Petalo del Passato del mese di marzo 2015

Originally posted on lanostracommedia:

Delicato petalo

Petalo delicato il tuo amore
ti abbandonai al vento del passato

Quasi perso

in una tempesta
troppo grande per te.
Fosti una pagina
di velluto nel tramonto
che perse il suo ieri
senza trovare un domani.

@ Orofiorentino

Video a cura di Jalesh

Recensione a cura di Jalesh

Per il mese di marzo 2015 è stato scelto il brano intitolato “Delicato Petalo ” di Orofiorentino per la rubrica Soffio D’amore.
Noi tutti conosciamo l’autrice Orofiorentino per la sua capacità poetica espressiva attraverso le immagini che sceglie con cura e maestria, ma oggi debbo ammettere che anche in questi suoi brevi ma intensi versi ha saputo brillantemente regalarci un ricordo di un amore, delicato come un petalo, abbandonato al passato, come se si fosse perso in una tempesta, che riemerge nella sua mente.
Era un amore troppo grande, è stato una pagina persa che ripercorre l’ieri senza avere avuto…

View original 67 altre parole